2008-05-26

Gomorra

Ho visto Gomorra. Inquietante.

Soprattutto il pensare che molti, uscendo dalla sala, hanno commentato: "al sud stanno messi proprio male."
Commento qualunquista, e ipocritamente autoassolutorio.
Gomorra siamo noi.
E' la signora seduta dietro di me, che si è coltivata con cura una bella tosse grassa, e poi - in piena polmonite - è venuta in sala, dove ha tossito per tutto il fottuto film.
E' la coppia seduta dietro la mia amica, che si è prodigata nel commentare (a suon di "oddio...", "che schifo...", "non è possibile...") le scene del film, evidentemente per socializzare con tutti noi la loro appartenenza ad un mondo di proba moralità. E che mi ha guardato risentita, quando li ho pregati di fare silenzio dopo il loro esegetico commento "li hanno ammazzati!" nella scena in cui sparano ai due ragazzi.
E' la ragazza al nostro fianco, che si è messa a messaggiare al telefonino - forse per sfuggire all'opprimente visione della decadenza di un paese (che, naturalmente, non la comprende).
E' l'uomo alla mia sinistra - che magari soffriva incolpevole di gravi problemi di sudorazione, o piuttosto non era avvezzo all'uso di detergenti e deodoranti - ma in ogni caso puzzava come le discariche che venivano mostrate in sala.
Non ho visto Gomorra.
Ne ero circondato.

Nessun commento: