2008-04-15

perchè hanno perso

Diliberto, a Ballarò, ci ha appena spiegato che le motivazioni della sconfitta sono legate al mutamento del senso comune della gente.
Questo mutamento sarebbe, secondo lui, non tanto e non solo intercettato meglio dal centrodestra, quanto piuttosto in larga parte costruito da Berlusconi e dal suo impero mediatico.

Delle due l'una:
1) Questa analisi non è corretta. Diliberto (e la sinistra) potrebbe piantarla con 'sta storia, almeno adesso - davanti a questa sconfitta evidente - e provare a cercare altre spiegazioni, migliori.
Si tratta di un comportamento di una classe politica che evidentemente non riesce a spiegarsi i fenomeni, e ripete ossessivamente una storiella di cui si è convinta a dispetto dei fatti. Meglio essersene, finalmente, liberati.


2) Questa analisi è corretta. Diliberto (e la sinistra) hanno avuto ben due occasioni governative per intervenire e correggere questa anomalia tutta italiana, che è stata correttamente identificata come causa di molte storture politiche (ed economiche, e sociali) italiane. Non l'hanno fatto, per motivi di volta in volta diversi - ma alla fine stupidi e controproducenti.
Si tratta di un comportamento di una classe politica che evidentemente non è in grado di gestire e risolvere i problemi di un Paese.

Meglio essersene, finalmente, liberati.

Dilibe', mo' hai capito perchè t'hanno mandato a casa?

Nessun commento: