2008-03-15

una storia italiana

Il prof. Alberto Burchielli, sorpreso e ferito, ci tiene a precisare:

"è uno scherzo dei ragazzi, non è che sia niente di
particolare...ho fumato una sigaretta in classe, perchè la palestra era chiusa. Non si dovrebbe fumare in classe."


Naturalmente, ha omesso di precisare che questo vale solo per gli altri.
Ad ogni modo, lui non ci sta:
"Tutti mi sono solidali. Sono io che la sto prendendo male, perchè non sono abituato."

A cosa? A sentirsi dare del cretino? Ma può ben stare tranquillo, siamo in Italia: non succederà niente. Tra poco al massimo, gli offriranno una comparsata a un reality show...

Nessun commento: