2008-03-14

magistra vitae

Un insegnante di educazione fisica aspira avido qualche boccata davanti agli alunni divertiti, mentre lo riprendono con i videofonini.

[Fonte:
Repubblica.it]

Si dice fosse una canna. Lui smentisce.
Chissenefrega. Il punto è un altro.

"Nelle scuole è vietato fumare. Se poi si fosse trattato davvero di una canna, figuriamoci!" (Giuseppe Fioroni, Ministro dell'Istruzione)


Forse questo genio non sarà proprio "il meglio", come lo considerano i suoi alunni. Di certo, è un ottimo rappresentante di un certo modo di pensare. E un ottimo maestro di (quello stile di) vita.
Ecco infatti la sua emblematica versione dei fatti:

"Quella mattina la palestra era occupata. Siamo rimasti in
classe. Così mi hanno fatto lo scherzo di farmi fumare quella grossa sigaretta."
Poverello...
Domani mattina vado a rubare in un negozio.
Purtroppo, si tratterà di uno scherzo che mi avranno fatto fare, per cui non ne sarò responsabile...

Benvenuti in Italia.

Nessun commento: